Bollettino meteo per venerdì 18 aprile 2014

18/04/2014
Situazione prevista alle ore 09.00
Situazione prevista alle ore 09.00
situazione prevista alle ore 18.00 situazione prevista alle ore 18.00
VENERDI' 18 APRILE

Cielo sereno o poco nuvoloso al mattino. Nel corso della giornata incremento della nuvolosità stratificata a partire da ovest con cielo nuvoloso dal tardo pomeriggio sera

Venti deboli sud-occidentali, in locale rinforso dal pomeriggio
Temperature minime stazioanrie
Temperature massime in lieve aumento


PRECIPITAZIONI INTENSE E CONTINUE SU TUTTA LA REGIONE. POSSIBILI PROBLEMI IDROGEOLOGICI NELLE PROSSIME ORE - Allerta meteo del 31.01.2014 - ore 09.00

Dalla notte piogge copiose e diffuse su tutta la regione con accumuli in crescita continua. Nelle prossime 12 ore sono previste accumuli di pioggia dai 30 ai 50 mm e già molte località dalla mezzanotte già sono oltre i 20 mm, che sommati a quelli dei giorni scorsi, determineranno nelle prossime ore su tutto il territorio della regione livelli di criticità in aumento per rischio idrogeologico con un rapido innalzamento del livello dei corsi d'acqua, in particolare attenzione a :Tevere, Chiascio, Paglia, Nestore, Chiani, Topino e Puglia . Inoltre, elevato rischio anche per frane e smottamenti di terreno un po' su tutto il territorio.

Avvisi meteo

TEMPO INSTABILE PER IL SABATO SANTO, POI VARIABILITA' PER PASQUA E SUCCESSIVO PEGGIORAMENTO PER PASQUETTA CON PROBABILI TEMPORALI POMERIDIANI - Avviso meteo del 17 Aprile 2014 - ore 22,30

La massa di aria fredda che ha apportato negli ultmi giorni un brusco calo delle temperature, forti venti di tramontana accompagnati da precipitazioni anche intense con grandine e neve in montagna sulla nostra regione, si sta isolando in queste ore tra il basso Adriatico e lo Ionio, in spostamento in movimento verso la Grecia e il mar Egeo, mentre un secondo impulso freddo proveniente sempre dalle alte latitudini sarà bloccato dalla catena alpina interessando domani le regioni settentrionali in particolare il settore alpino. In Umbria quindi per venerdì 18 avremo un momentaneo aumento della pressione atmosferica con un’attenuazione dei venti dai quadranti settentrionali, con susseguente aumento della nuvolosità dal pomeriggio, a partire dai settori occindentali e settentrionali, con temperature torneranno ad aumentare soprattutto nei valori massimi mentre le minime ancora permarranno su valori tipici di fine febbraio-inizio marzo. Dalla notte tra venerdì e sabato, arriverà poi un nuovo peggioramento proveniente stavolta da ovest per correnti umide atlantiche pilotate da un vasto minimo posizionato nei pressi delle Isole Britanniche, con piogge diffuse per gran parte del corso della notte e della giornata, con possibili rovesci o temporali; la ventilazione risulterà debole o moderata dai quadranti meridionali, le temperature saranno stazionarie o in lieve flessione le massime e in sensibile aumento le minime. Per Domenica 20 festa di Pasqua, ci attendiamo variabilità atmosferica, con nubi di passaggio e qualche rovescio nel tardo pomeriggio-sera, le temperature permarranno in linea o di poco sopra coi valori medi del periodo. Lunedì 21 correnti umide ed instabili atlantiche seguiteranno ad interessere la nostra regione, con permanenza di spiccata variabilità con qualche pioggia sparsa nottetempo ed al mattino e dell’instabilità pomeridiana a cui saranno associate locali precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, più probabili sulle aree settentrionali e appenniniche dell’Umbria. Anche Martedì 22 avremo condizioni simili alla giornata di Pasquetta. Poi a seguire per la settimana entrante,  fino ad almeno Giovedì 24 condizioni di spiccata variabilità con instabilità pomeridiana caratterizzeranno queste giornate, mentre le temperature rimarranno pressoché stazionarie. Tiziano Scarponi



Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Vieni a trovarci su facebook!