Bollettino meteo per domenica 21 ottobre 2018

21/10/2018
DOMENICA 21 OTTOBRE

Sereno o poco nuvoloso su tutta la regione al mattino con tendenza a veloce aumento della nuvolosità dulle zone a ridosso della dorsale appenninica dove non si esclude la possibilità di precipitazioni, più intense e frequenti sul versante marchigiano e sui settori sud-orientali dell'Umbria. I fenomeni potrebbero assumere carattere nevoso al di sopra dei 1800 metri, localmente a quote più basse. Sul resto della regione nuvolosità variabile con locali addensamenti più intensi che potrebbero essere associati a brevi rovesci

Venti moderati settentrionali con locali rinforzi sulle zone appenniniche
Temperature minime stazionarie o in lieve diminuzione
Temperature massime in diminuzione



Avvisi meteo


CONTINUA IL TEMPO SICCITOSO SULL'UMBRIA CON CALO TERMICO DA LUNEDI' PER CORRENTI DI TRAMONTANA. ATTENZIONE AL RISCHIO INCENDI SEMPRE PIU' ELEVATO - Bollettino meteo del 19 ottobre 2018 - ore 11.30

In questa prima parte dell'autunno  sul continente Europeo dobbiamo registrare il continuo rinnovarsi  di diverse anomalie nella distribuzione della pressione atmosferica e quindi nella grande circolazione che governa il tempo meteorologico su tutto il continente. Innanzitutto, l'alta pressione atlantica, a parte brevissime pause, continua ad estendere un "ponte" sull'Europa centrale impedendo di fatto, ormai da due mesi, alle perturbazioni atlantiche di penetrare nel cuore del continente, di converso la parte meridionale del Mediterraneo (dalla penisola Iberica ,all'Italia meridionale isole maggiori comprese, alla Grecia e tutto il nord Africa) si trova in area di bassa pressione con precipitazioni abbondanti che si rinnovano da settimane, con fenomeni anche alluvionali. Tale situazione sembra condurci alla fine del mese con una probabile variante che vede il rafforzarsi dell'anticiclone atlantico da lunedi 22 ad ovest delle isole britanniche e l'inizio di irruzioni fredde sull'Europa centro-orientale che hanno come obiettivo finale il mar Egeo e la Turchia , dove porteranno abbondanti precipitazioni durante la prossima settimana. I cambiamenti sull'Italia  invece saranno significativi solo per quanto riguarda le temperature che inizieranno a calare progressivamente per l'insorgenza di venti settentrionali sul centro-nord e assenza di precipitazioni, mentre al sud si rinnoveranno ancora una volta condizioni di instabilità. In dettaglio: per venerdi 19 e per tutto il fine settimana tempo soleggiato e asciutto sul centro nord, mentre condizioni di tempo instabile al sud ,Sardegna e Sicilia con temperature più o meno stazionarie su valori ancora superiori alle medie del periodo. Da lunedi 22 tempo in ulteriore peggioramento al sud e venti settentrionali freddi e asciutti al centro-nord.

Sull'Umbria l'assenza di precipitazioni significative negli ultimi due mesi , sopratutto sul settore centro-settentrionale della regione, è piuttosto importante e va  segnalata perchè sta prendendo la forma di una vera e propria siccità e, almeno ancora per un'altra  settimana, non sono previste precipitazioni sulla regione. Infatti, da venerdi 19 e per tutto il fine settimana tempo stabile e soleggiato su tutta la regione con leggera ventilazione settentrionale. Poi, da lunedi 22  e per la prima parte della prossima settimana, le temperature saranno in progressiva diminuzione per l'arrivo di correnti di tramontana che andranno ad acuire le condizioni già presenti di siccità e aumenteranno considerevolmente anche il rischio di incendi
 
Gianfranco Angeloni - Perugia Meteo


Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!