Bollettino meteo per lunedì 2 marzo 2015

02/03/2015
Situazione prevista alle ore 09.00
Situazione prevista alle ore 09.00
situazione prevista alle ore 18.00 situazione prevista alle ore 18.00
LUNEDI' 2 MARZO

Cielo molto nuvoloso o coperto al mattino con precipitazioni sparse. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio. Foschie dense al primo mattino nelle pianure e nelle valli, nebbia in alta collina e montagna per nubi basse stratiformi

Venti deboli occidentali
Temperature minime in aumento
Temperature massime in lieve diminuzione


PRECIPITAZIONI INTENSE E FUSIONE ISTANTANEA DEL MANTO NEVOSO STANNO DANDO LUOGO A PROBLEMI IDROGEOLOGICI SULL'UMBRIA. ULTERIORI PRECIPITAZIONI NELLE PROSSIME ORE - Avviso meteo per l'Umbria del 05.02.2015 ore 14.30

Le incessanti piogge delle ultime ore, unite al contemporaneo aumento delle temperature che ha favorito lo scioglimento del manto nevoso accumulato nei giorni scorsi tra gli 800-1200 metri, il tutto aggravato dalla previsione di altre abbondanti accumuli di pioggia tra i 20-30 mm nelle prossime 12 ore almeno fino alla mezzanotte, fanno scattare per molte aree del territorio regionale livelli di criticità per molti corsi d'acqua e per locali frane o smottamenti. In particolare nel settore di sud ovest per ciò che concerne il Chiani e il Paglia, per la parte centrale della regione il Puglia, Nestore e Tevere fino a Todi, per l'area orientale Topino. Chiascio e anche il Corno e medio corso del Nera in Valnerina. Come mostra la rete di Linea Meteo nell'immagine delle ore 14,30, le precipitazioni più intense hanno interessato i settori occidentali della regione, con punte di oltre 60 mm in 36 ore, ma non è comunque possibile calcolare e quantificare l'apporto d'acqua poi arrecato ai corsi d'acqua dalla fusione del manto nevoso.  Ulteriori aggiornamenti prima della mezzanotte

Avvisi meteo

PROGRESSIVO MIGLIORAMENTO DEL TEMPO ALMENO FINO A DOMENICA 1  MARZO CON ATMOSFERA VIA VIA PIU' STABILE E TEMPERATURE IN RIALZO.  Bollettino a medio termine del 26 febbraio 2015 - ore 23.00

La fase di maltempo che ha colpito soprattutto le aree adriatiche e la nostra fascia appenninica sta lentamente terminando con il centro di bassa pressione in fase di colmamento. Quindi ci attendiamo un progressivo miglioramento delle condizioni meteorologiche, anche se permarrà ancora una certa variabilità nel fine settimana ma con bassa probabilità di fenomeni precipitativi se non sporadici, poiché insisteranno ancora correnti instabili atlantiche. Successivamente una parziale rimonta dell’anticiclone delle Azzorre riporterà stabilità su gran parte della penisola e sull’Umbria, tuttavia vi potranno ancora essere delle infiltrazioni umide nei bassi strati che potrebbero dar luogo ad una nuvolosità stratificata medio-bassa specie sui settori occidentali e settentrionali, specie nella giornata di lunedì. Poi da metà prossima settimana non è escludersi una nuova irruzione di aria fredda, la cui traiettoria però al momento non è ben stimabile e quindi è prematuro valutare le conseguenze sia in termini di precipitazioni che di diminuzione delle temperature. Quindi invitiamo a seguire i nostri successivi bollettini per nuovi dettagli.

Tiziano Scarponi


Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Vieni a trovarci su facebook!