Inverno 2009/2010

La Stagione Invernale 2009/2010

 

Per la città di Perugia e, come per il resto della regione, l’inverno meteorologico 2009-2010 (dal 1 dicembre 2009 al 28 febbraio 2010) è la stagione dei record per i dati riguardanti gli ultimi 35 anni (dal 1976), in particolare per la quantità delle precipitazioni complessive che, alla stazione meteo di Ponte Valleceppi, monitorato nel progetto Perugia Meteo del comune di Perugia, sono state di 423mm (442mm alla stazione di San Sisto), ben 58 mm in più del precedente record registrato nell’inverno 83/84 con 365mm. Considerando che la stagione invernale per Perugia e per l’Umbria non è certo la più piovosa e che di norma rappresenta la più siccitosa dopo l’estate, il dato è ancora più significativo. Questo record riguardante le precipitazioni è rafforzato dal numero di giorni di pioggia per la stagione invernale che sono stati ben 43 su 90 giorni. Il precedente record risaliva al 1986 ed era di 33 giorni di pioggia e i 43 giorni della stagione appena conclusa rappresentano anche un record assoluto per quanto riguarda tutte le stagioni monitorate dal 1976 ad oggi, dati pubblicati nel diario meteorologico di Perugia, consultabili on-line sul sito www.perugiameteo.it. Il fenomeno alluvionale registrato nella prima decade di gennaio che ha portato ben 168mm caduti tutti nei primi 10 giorni dell’anno e la conseguente spaventosa piena del Tevere del 6 gennaio, giorno dell'Epifania, rappresentano l’apice della stagione piovosa che poi è continuata costantemente fino alla fine di febbraio.

Il quadro delle temperature non poteva non risentire della costante copertura nuvolosa che ha caratterizzato questo inverno: infatti, la media minima dei 3 mesi è stata di +3,4°C che si colloca tra gli inverni più miti degli ultimi 35 anni, mentre, di converso, le temperature massime, con una media di + 9°C, sono risultate più consone alle medie del periodo. Più specificatamente sono state solo 16 le giornate con temperature minime sotto lo zero, anche se poi, va segnalata la forte gelata del 20 dicembre con una punta di -8°C nel perugino e punte anche di -14°C nell’alto Tevere!

Un altro evento di rilievo, per quanto riguarda le temperature, è rappresentato dall’escursione termica registrata in sole 96 ore quando dai -8°C del 20 dicembre 2009 si è passati ai +19°C del 24 dicembre 2009, valore massimo che si è poi ripetuto il 31 dicembre. Per quanto riguarda le precipitazioni nevose, una forte nevicata si è verificata il 18-19 dicembre con correnti fredde da sud che hanno portato un’abbondante nevicata (18cm a Perugia centro) un po’ su tutta l’Umbria centro-settentrionale, anche in pianura. Anche questa situazione si può annoverare, tra i fenomeni anomali per l'anticipo della stagione invernale. Per il resto dell’inverno, le precipitazioni di rilievo, sono state relegate sopra gli 800-1000 metri di quota. La causa di tutte le anomalie registrate in questo inverno, fuori dalle righe, deriva dalla grande circolazione atmosferica che ha governato questo inverno così particolare, praticamente dal 15 dicembre 2009, fino ad includere la prima decade di marzo. Infatti, la circolazione atmosferica è stata condizionata dalla posizione del vortice polare che ha stazionato molto a sud rispetto agli inverni degli anni precedenti, collocandosi tra la penisola Scandinava e talora perfino raggiungendo l’Europa Centrale. Perciò il Mediterraneo occidentale è stato investito da frequenti irruzioni di aria fredda-umida di origine polare che, contrastando con l’aria più mite del Mediterraneo ha dato origine ad una sequenza pressoché ininterrotta di perturbazioni che hanno interessato direttamente l’Italia, portando copiose precipitazioni un po’ su tutto lo stivale: prevalentemente nevose al nord e molta pioggia al sud. Le regioni centrali e l'Umbria si sono trovate in mezzo a questi due regimi risentendo comunque di condizioni meteorologiche molto perturbate, ora con una clima più mite, ora più freddo, con passaggi repentini dall'uno all'altro.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!