L'effetto Wind-chill



WINDCHILL

Il termine inglese wind chill, talvolta indicato windchill o wind-chill, deriva dall’abbinamento di wind = vento e chill = gelido e comunemente detto “raffreddamento da vento”. Tale vocabolo composto viene usato per identificare l’effetto wind chill, cioè la sensazione di freddo che prova il corpo umano sottoposto all'effetto combinato di basse temperature e vento. L'organismo infatti, sotto l'effetto raffreddante del vento, percepisce temperature più basse di quelle reali.
L'indice wind chill, per una determinata velocità del vento e una determinata temperatura, è quel numero che vuole rappresentare la temperatura percepita (o apparente) come se si fosse in assenza di vento.
La comprensione dell’indice wind chill e del relativo effetto ci aiuta a capire meglio i bollettini meteorologici e i fenomeni fisici, in particolare quando pianifichiamo le nostre uscite in montagna nella stagione invernale, adeguando opportunamente l’equipaggiamento (vestiario) e, anche quando, in occasione di temperature non proprio rigide, si ha la sensazione di freddo superiore rispetto a giorni in cui si registrano valori anche sotto lo zero.. La materia interessata è la biometeorologia umana: la scienza che studia le interazioni tra i fenomeni atmosferici e l’uomo, una scienza interdisciplinare che coinvolge settori scientifici fra loro diversi, come la meteorologia, la medicina e la biologia.

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

LE NOSTRE WEBCAM
 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!