ULTIMI TRATTAMENTI CONTRO LA MOSCA DELL'OLIVO PRIMA DEL PERIODO DI RACCOLTA

ULTIMI TRATTAMENTI CONTRO LA MOSCA DELL'OLIVO PRIMA DEL PERIODO DI RACCOLTA - NOTIZIARIO DELL’OLIVICOLTORE n° 6 del 9 settembre 2019

In questo periodo il Notiziario ritiene opportuno concentrare i consigli e le osservazioni quasi esclusivamente verso la mosca dell’olivo tenendo conto che rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per la qualità dell’olio di prossima molitura. Come ribadito in altre occasioni l’insetto può essere favorito o rallentato dall’andamento climatico, come sarà più in dettaglio spiegato di seguito. Ormai il forte caldo al quale veniva fatto riferimento nel bollettino precedente è stato superato anche se potrebbero esserci nuove ondate di calore. Le alte temperature unite alle precipitazioni a macchia di leopardo hanno avuto effetti sia negativi che positivi per l’olivicoltura. Tra i negativi, soprattutto nelle colline più esposte al sole, dobbiamo mettere in conto un minor sviluppo delle drupe ed anche un parziale raggrinzimento dei frutti sulle piante che più hanno sofferto per la scarsità di acqua. Tra gli effetti positivi possiamo sicuramente ricordare la morte pressoché totale sia delle uova che delle larve più giovani, la cui presenza, per fortuna ormai innocua, aveva raggiunto percentuali che avrebbero richiesto un intervento larvicida in molte zone della nostra Regione. Non manca una presenza, anche se percentualmente limitata, di drupe attaccate dalla mosca nel mese di luglio, dalle quali l’insetto è ormai già fuoriuscito. C’è da augurarsi che queste ultime cadano autonomamente prima della raccolta.

Le percentuali delle punture dei mesi scorsi, rilevate in varie zone della Regione, anche se non andate a buon fine per l’eccessivo caldo, denotano una presenza non sporadica della mosca nei nostri oliveti. Questo può tradursi in prossimi attacchi anche di una certa rilevanza tenendo conto che le condizioni climatiche del mese di settembre sono statisticamente favorevoli al volo ed alla ovideposizione da parte dell’insetto. Per questo resta tutt’ora valido e consigliabile il controllo delle drupe suggerito nel bollettino precedente, da effettuarsi con una potente lente (almeno 10 x) o con uno stereoscopio. In caso di attacchi suggeriamo:

Per gli oliveti biologici o similari, condotti con lotta preventiva e adulticida non si deve attendere il superamento della soglia, ma è indispensabile intervenire con la lotta adulticida preventiva. Le indicazioni di intervento sono le seguenti:
    •    contenere gli adulti con i metodi ritenuti più efficaci in rapporto ai costi: interventi con Spinosad, con Beauveria bassiana, cattura massale (es. trappole Attract & Kill o altre di sicura efficacia), ecc.. Potrebbe anche essere conveniente, per confondere l’insetto, l’imbiancatura della chioma (es. con caolino da ripetersi ad ogni pioggia oppure, per una maggior durata del trattamento, con prodotti commerciali come il Manisol. Questo ultimo tipo di intervento, di norma, dovrebbe essere effettuato entro la seconda quindicina di agosto per evitare che il prodotto, non ancora dilavato, sia presente al momento della molitura.

Per gli oliveti non biologici, condotti con il metodo della lotta curativa ovicida/larvicida:
    •    dove l’infestazione attiva è sotto soglia, può essere sufficiente utilizzare i percorsi di lotta previsti per gli oliveti biologici. Nel caso di superamento della soglia di intervento prevista per i trattamenti ovicidi e larvicidi, bisogna tener conto, al fine di far coincidere i giorni di attesa con il giusto periodo di raccolta delle olive, anche dei tempi di durata dell’efficacia dei singoli prodotti (circa 15-20 giorni per dimetoato, fosmet ed acetamiprid), nonché del tempo di carenza (giorni che devono trascorrere tra l’ultimo trattamento e la raccolta delle olive) che varia dai 21 ai 28 o più giorni a seconda del formulato. Si ricorda che con fosmet e con acetamiprid non può essere fatto più di un intervento all’anno, mentre si può arrivare fino a due con il solo dimetoato od alternandolo con uno degli altri prodotti. 

 

Agr. Moreno Moraldi
Studio di consulenza “ProVerde”

Traversa III^ di Limiti, 1 -  06038 SPELLO (PG)
Cell.
 (+39)335.5721100 - Mail: studio.proverde@gmail.com
PEC: moreno.moraldi@pecagrotecnici.it 
(riceve soltanto da posta certificata)

Stazione meteo Perugia centro
in tempo reale

Stazione meteo San Pietro
(nuova!)

LE NOSTRE WEBCAM

Perugia streaming webcam !!

 


Canali

Aggiornato al 31/12/2014

Vai al diario meteo giorno per giorno!

Vieni a trovarci su facebook!